Una, nessuna, centomila paste frolle… ma quante sono? Sicuramente tante. Esistono differenti paste frolle che possono variare per tradizioni locali come per l’uso che intendiamo farne. Gli ingredienti base – che sono la farina, le uova, lo zucchero, il burro, limone e vanillina – a seconda della diversa combinazione, alla quantità e al procedimento che seguiamo offrono differenti risultati.

La pasta frolla ungherese, molto facile e veloce da realizzare, presenta una particolarità unica e incredibile: le uova, delle quali si utilizza esclusivamente il tuorlo, sono sode. L’uovo sodo conferisce una particolare friabilità, che trova riscontro nei famosi biscotti ungheresi a forma di ferro di cavallo. Particolarmente utilizzati nel periodo natalizio, si consumano oggi tutto l’anno.
I biscotti realizzati con questa pasta possono essere ricoperti, per intero o per metà, con cioccolato fondente e zucchero in grani, granella di nocciole piemontesi, o mandorle siciliane (Se utilizziamo cioccolato bianco vi consiglio la granella di pistacchi).

Pasta frolla ungherese: ingredienti

400 gr di zucchero a velo
400 gr di burro
12 tuorli sodi
600 gr di farina 00
1 bustina di vanillina
50 gr di fecola di patate
Scorza di limone grattugiata

Ricetta e procedimento

Per questo tipo di impasto utilizzeremo una farina 00 che ci assicura di ottenere una pasta equilibrata. I biscotti che produciamo non devono essere troppo friabili ma neppure eccessivamente rigidi.

1) Lavorate in una planetaria  il burro e lo zucchero (potete farlo anche con le mani, ma fate molta attenzione, spesso la temperatura delle mani può scaldare oltremodo il burro modificando le caratteristiche finali).

2) Aggiungete la farina e la fecola precedentemente setacciate, i tuorli, la buccia di un limone grattugiato (meglio se non trattato) e la vanillina. Lavorate sino a quando non si sia ottenuto una pasta omogenea (tempo massimo per la lavorazione 4-5 minuti).
Fate riposare la pasta ottenuta, avvolta in una pellicola, in frigo per almeno 4 ore.

3) Con questa pasta potete realizzare piccoli biscotti ungheresi, di forma rotonda o a ferro di cavallo.  Infornate in forno caldo a 190° per circa 15 minuti (sfornare appena sono dorati).
Per i ferri di cavallo una volta cotti e raffreddati immergete le punte nel cioccolato fondente precedentemente sciolto, fate riposare e servite con un buon caffè.

CONDIVIDI
Il Pasticcere ufficiale papillo. Affronta zuccheri e baccelli di vaniglia col cipiglio del piccolo chimico, però ha ragione lui: le sue ricette sono perfette e infallibili. È obbiettivamente il più figo del gruppo

4 OPINIONI

Comments are closed.